La Repubblica Islamica d’Iran / The Islamic Republic of Iran

L’antica Persia, l’odierno regime. Mai un Paese ha vissuto epoche così diverse nel corso della sua storia. La poesia e il culto del vino di Hafez non troverebbero più posto oggi fra i divieti e il controllo di pasdaran e basij che giorno e notte scandiscono il ritmo e il modo di vivere dei 70 milioni di iraniani, schiacciati da un peso trentennale di una rivoluzione cercata, vinta e poi subita.

La spiritualità persiana vive ancora. Nascosta magari, sopita. E’ un lusso, un qualcosa in più che non può sfuggire alle domande inevitabili su di chi sia la colpa di una vita decisa altrove, un po’ Oltreoceano, un po’ in casa, nei palazzi del potere, chiusi, corrotti e fanatici. Troppo pressante il bisogno di trovare i toman necessari a mangiare, troppo ossessiva l’asfissia della sorveglianza religiosa e politica.

Ma in Iran la religione è tutto, si parli di Islam, di Cristianesimo, di Zoroastrismo o Ebraismo. La libertà di culto è rispettata costituzionalmente, l’anima non può non ricevere protezione. Essere atei, o peggio ancora agnostici, non è previsto. Qual è il prezzo da pagare?

The ancient Persia, the modern Iran. A country has never lived so much different ages during his history. Nowadays Hafez’s poetry and his vine’s veneration could not have place between the costrinctions and the control made by pasdaran and basij, who stress the beat and the way of life of 70 milions of Iranian, flattened by a thirty-year weight of a revolution wanted, won and at the end suffered.

The persian spirituality still lives. Maybe it is hidden, dozing. It is a luxury, something more that can not go away from the inevitable questions about who is the guilty of a elsewhere definite life, between the Usa and own home, into the halls of power, closed, corrupted and fanatics. The necessity to find toman usefull to eat is too urgent, the asphyxia of religiuos and political surveillance is too obsessive.

Anyhow religion is all, in Iran. It is always the same, speaking about Islam, Christianity, Zoroastrism, or Hebrasim. The freedom of worship is respected in the Costitution. The soul has to be protected. Being atheisitc, or worse still agnostic, is not allowe. What is the price to pay?

1 commento
  1. If you want to improve your know-how simply keep visiting this web
    site and be updated with the latest gossip posted
    here.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: