Primavera araba?

La primavera araba è un enigma ancora tutto da risolvere ma, come riporta questo articolo (http://www.cbsnews.com/8301-503544_162-20127519-503544/gingrich-criticizes-u.s-mid-east-policy/ ) della Cbs, una delle più importanti emittenti degli Stati Uniti, sarà sicuramente un tema importante della campagna elettorale per le elezioni del 2012, quando Obama dovrà difendere la sua presidenza.

Secondo Newt Gingrich, uno dei candidati repubblicani, la longa manus di Obama in Tunisia, Egitto, Libia e Siria rischia di provocare la creazione di un Medio Oriente senza cristiani. Gingrich parla della fuga dei cristiani dall’Iraq, ma la diaspora è comune in tutti i Paesi dell’area.

Noi non sappiamo cosa succederà dopo le rivoluzioni, vinte o fallite, che si stanno susseguendo. Lo abbiamo chiesto ai nostri amici iraniani, libanesi e siriani. Non lo sanno nemmeno loro. Tutti però sono d’accordo nel dire che per i cristiani d’oriente la vita non è più sicura come lo era prima della guerra del 2003 in Iraq. Non lo è per loro, come non lo è per sciiti e sunniti. L’intervento dell’Occidente, con bombe o manovre sotterranee, non farà altro che aumentare dubbi e paure in Medio Oriente. Per i cristiani, ma non solo.

The arab spring is still an enigma to sollve, but as Cbs, one of the most important issuing of the Usa, writes in this article (http://www.cbsnews.com/8301-503544_162-20127519-503544/gingrich-criticizes-u.s-mid-east-policy/ ) , it wll bean important themes in the 2012 election campaign, when Obama will defend his chairmanship.

For Newt Gingrich, one of the Repubblican candidates, the Obama’s longa manus in Egypt, Tunisy, Libian and Syria, risk to generate a Middle East wituouh Christians. Gingrih speaks about the getaway of Christians from Iraq, but the diaspora is common in all the countries of the zone.

We don’t know what will happen after the revolutions, won or lost, who are following one another. We asked that to ouf iranian, lebanese and syrian. Neither them know that. Howewer, everybody agree and they say that christians’ life is not as easy as it was before the 2003 Iraqi war. It’s not so easy for christians people, as for sciies and sunnies. The West intervention, armed or underground, will be able only to increase fears and doubts in the Middle East. Not only for the christians.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: